Meeting&Congressi

Organizzare un meeting o un congresso su Palermo senza doversi preoccupare di nulla. Ampie sale congessi, coffee break, light lunch, cene di gala, tutto organizzato per te.

 

Sposarsi al Baglio

La Location ideale per il tuo matrimonio è la dimora storica Hotel Baglio Conca d'Oro, un hotel de charme elegante ed esclusivo in cui trascorrere il giorno più bello della tua vita.
L'Antica cartiera grande

L'Antica Cartiera Grande è l'edificio di valore storico all'interno del quale si trova ora l'hotel Baglio Conca d'Oro. La Grande Cartiera fu costruita all'interno del territorio Aquino-Molara, originariamente denominato "Pietra della Molara", per via delle numerose cave di pietra utilizzate per costruire le macine dei mulini. Fu Biagio De Spucches che la rinominò "Terra del Giglio", traendo spunto dallo stemma della sua famiglia, uno stemma azzurro con il giglio d'oro e la stella d'argento.

antica cartiera baglio conca d'oro palermo hotel

Furono proprio i De Spucches, nel 1740, a dare avvio alla costruzione di tre cartiere, che risultano già funzionanti nel 1748. Le tre Cartiere presero il nome di Cartiera Aquino, Cartiera Grande e Cartiera Maglio, e al loro interno veniva prodotta carta con la filigrana che riproduceva il "giglio" dello stemma della famiglia dei De Spucches.

La Cartiera Grande, come del resto le altre due, sfruttava, per il loro funzionamento, l'acqua dall'acquedotto Sabucia, proveniente dalla fonte "Aaynizzar". L'antico acquedotto è ancora visibile nel Baglio, nella Corte Interna denominata proprio Corte Sabucia.

L'antico charme e splendore sono rintracciabili negli elementi di grande pregio architettonico presenti all'interno dell'Hotel Baglio Conca d'Oro, come il soffitto ligneo della sala Trazzera, che ricorda l'architettura presente nella Sala dei Baroni di Palazzo Steri.

Attachments:
FileDescrizione
Download this file (BAGLIO-CONCA-DORO.pdf)Baglio Conca D'Oro alla Cartiera Grande. Tra Storia e TradizioneAbbiamo voluto raccontare la nostra Storia. "Soltanto sapendo da dove veniamo possiamo capire chi siamo".